Stagione 2018-2019
Risultati 28° giornata - Promozione Marche - Girone A

Partite del 07/04/19 16:00
07/04/19 15:00Villa MusoneAnconitana2-5
Cantiano CalcioOsimana2-1
FilottraneseVigor Senigallia1-1
Gabicce GradaraVilla S. Martino1-2
Mondolfo CalcioIlario Lorenzini1-2
Osimo Stazione C. D.Olimpia1-2
S. VenerandaLaurentina2-0
ValfogliaLoreto A. D.4-0

Tabellino

Villa Musone:(4-3-3) Giulietti Matteo Camilletti, Fiengo, Nicolò Pucci, Marco Camilletti; Mascambruni, Lorenzo Camilletti, Frezzi (35'st Prosperi); Bonifazi, Tonuzi (31'st Fernandes Cardoso), Giammaria (19'st Bora). All. Capitanelli
Anconitana:(4-3-3) Lori; Tomassini, Mercurio, Trombetta, Zagaglia; Nicola Pucci (8'st Jachetta), Marengo (31'st Venturim), Viscia; Ruibal (45'st Mechri), Mastronunzio, Zaldua (39'st Piergallini ). All. Nocera
Reti:RETI 32' Zaldua, 36' Bonifazi, 11'st su rigore Frezzi, 16'st e 23'st Zaldua, 34'st Mastronunzio, 44'st Ruibal
Arbitro:Bini di Macerata
Note:spettatori mille circa. Ammoniti Nicolò Pucci, Fiengo, Nicola Pucci, Frezzi, Marengo e Bonifazi; angoli 2-2; recupero 1'+4'

L'ANCONITANA SALE IN ECCELLENZA

7 aprile 2019 17:00
di Giuseppe Giannini

L'US Anconitana si impone con un netto 5-2 sul Villa Musone e conquista il pass per l'Eccellenza. La società del Presidente Stefano Marconi centra la seconda promozione di fila e scala un altro scalino verso il calcio con la C maiuscola. Con una tripletta di Zaldua e le reti di Mastronunzio e Ruibal i dorici, davanti a un migliaio di tifosi al seguito, mettono la parola fine al campionato sul neutro di Recanati. La successiva sconfitta della Vigor a Filottrano rende ininfluente per la matematica il match contro il Villa Musone. Ma la tensione era altissima al Tubaldi. Dopo l'iniziale vantaggio di Zaldua i locali hanno subito trovato il pari. E sono stati bravi nella ripresa a passare dal dischetto. Un rigore dubbio per un fallo di mani in area di Zaldua. Che poi si è ripreso la scena con un micidiale uno-due di testa. Anconitana di nuovo in paradiso. Sempre più su dopo la rete della sicurezza del capitano e il golasso dalla distanza di Ruibal. Una gara che diventa la sintesi di una stagione. Coi biancorossi sempre solidamente al primo posto, con 24 vittorie su 28 partite e una sola sconfitta. Ma che si complicano la vita da soli. Poi viene fuori però anche il carattere che ha contraddistinto la squadra in tutta la stagione e che ha consentito diverse vittorie in rimonta. Così come viene fuori lo strapotere tecnico dei calciatori in rosa. Tutti, a prescindere dal minutaggio, protagonisti di questa grande stagione.  76 volte i dorici hanno gonfiato la rete avversaria. Una valanga di gol che valgono 75 punti in classifica. Numeri da capogiro, quelli che hanno scandito la cavalcata dei biancorossi verso il massimo torneo regionale. Una promozione arrivata con due giornate di anticipo. 
La squadra di mister Nocera parte subito forte. Mastronunzio non centra il bersaglio e poi impegna Giulietti. Marengo alza di poco sopra la traversa da buona posizione. Poi ancora Mastronunzio scivola sul più bello e Ruibal non inquadra il bersaglio. Se ne va così la prima mezz'ora. Al 32' Pucci mette un pallone in area dalla trequarti. Un velo di Mastronunzio libera Zaldua che si coordina e al volo in mezza rovesciata spedisce sotto il sette. Un gran gol. Ma il vantaggio regge solo tre minuti perché Bonifazi riporta tutto in parità con un tiro dai venti metri che si infila nell'angolino. Nella ripresa per i n presunto fallo di mano di Zaldua in area l'arbitro concede il penalty ai locali. Frizzi va dagli undici metri, Lori intuisce e tocca il pallone ma non riesce ad evitare il gol. I padroni di casa sfiorano il tris con Mascambruni che a tu per tu con Lori si fa ipnotizzare. Arriva il momento de riscatto per Zaldua che al 16' capitalizza di testa la punizione velenosa di Jachetta. Al 23' rimette definitivamente a posto le cose. Tommasini taglia un traversone da destra Zaldua è in agguato nel cuore dell'area e di testa insacca il pallone del 3-2 e firma una tripletta personale che gli consente di raggiungere 18 gol nella classifica marcatori e di raggiungere il capocannoniere Mastronunzio. Che prova subito a riportarsi avanti. Numero di Zaldua sulla bandierina e scarico per Zagaglia che scodella in area. Jachetta addomestica di petto, va sul fondo e di sinistro mette una palla tesa in area piccola. La Vipera anticipa tutti ma centra il palo a portiere battuto. Si rifà al 34' quando Juninho scappa a destra e lo serve sul primo palo. Mastro anticipa Giulietti ed insacca il gol del 4-2. 19esimo centro stagionale per il capitano. Nel finale c'è tempo anche per la perla di Ruibal che infila il portiere dalla distanza con un colpo da categoria superiore. 

Villa Musone 2 Anconitana 5 

VILLA MUSONE (4-3-3) Giulietti Matteo Camilletti, Fiengo, Nicolò Pucci, Marco Camilletti; Mascambruni, Lorenzo Camilletti, Frezzi (35'st Prosperi); Bonifazi, Tonuzi (31'st Fernandes Cardoso), Giammaria (19'st Bora). All. Capitanelli
ANCONITANA (4-3-3) Lori; Tomassini, Mercurio, Trombetta, Zagaglia; Nicola Pucci (8'st Jachetta), Marengo (31'st Venturim), Viscia; Ruibal (45'st Mechri), Mastronunzio, Zaldua (39'st Piergallini ). All. Nocera
ARBITRO Bini di Macerata
RETI 32' Zaldua, 36' Bonifazi, 11'st su rigore Frezzi, 16'st e 23'st Zaldua, 34'st Mastronunzio, 44'st Ruibal

Main Sponsors
Exclusive Platinum Sponsors

Classifica

1.Anconitana81
2.Vigor Senigallia71
3.Ilario Lorenzini54
4.Filottranese50
5.Valfoglia45
6.Gabicce Gradara42
Cantiano Calcio42
8.Mondolfo Calcio40
9.Osimana38
10.Osimo Stazione C. D.36
11.Loreto A. D.35
12.Olimpia34
13.Villa S. Martino30
14.S. Veneranda28
15.Villa Musone17
16.Laurentina13
Gold Sponsors
Bronze Sponsors
Techical Partner