Day

Dicembre 2, 2019

TRASFERTA AMARA PER I DORICI CONTRO LA CAPOLISTA

L’US Anconitana cede il passo alla capolista Atelet5ico Gallo. Sul neutro di Montecchio i dorici non danno continuità al buon risultato interno della scorsa settimana ma la prestazione non manca. Così come le palle gol. Manca forse un pizzico di fortuna e i Pesaresi col gol di Muratori in avvio di ripresa incassano la piena posta. Una partita dominati per lunghi tratti dall’Anconitana ma la squadra di mister Marino non trova la zampata vincente. Più cinico invece l’Atletico che nel primo tempo ha sofferto il forcing degli ospiti. Ma senza scomporsi i presaresi sfioravano il vantaggio con l’ex Simone Rizzato neutralizzato da una parata super di Battistini. Vantaggio arrivato nella ripresa con Muratori di testa che capitalizzava la seconda palla gol costruita dai locali. Non gira bene invece all’Anconitana che non trova la cattiveria necessaria per buttarla dentro e nel finale resta in dieci per l’espulsione di Mansour, per doppia ammonizione, reo per la giacchetta nera di simulazione.
Sostenuti da oltre trecento tifosi partono meglio gli anconetani ma negli ultimi sedici metri sembra che prendono in mano il gioco. L’Atletico Gallo tiene botta e disinnesca bene i pericoli creati dai dorici. Trombetta di testa su corner impegna il portiere dei locali. Risponde sempre di testa su azione dalla bandierina il Gallo con Bartolini. Nel finale di tempo Rizzato aggancia in area e a tu per tu con Battistini conclude di potenza. Il portierino sfodera una parata d’istinto e salva il risultato. Replicano per i dorici Magnanelli, che dai sedici metri impegna severamente Cappuccini che si distende e devia in corner, e Ambrosini il cui tiro da fuori viene deviato sul fondo da un difensore. Anche nella ripresa i dorici partono all’attacco e sugli sviluppi di un calcio d’angolo il tiro deviato di Cameruccio diventa un assist per Ambrosini che ben appostato sul secondo palo di testa spedisce a lato. Non sbaglia invece Muratori che su azione partita da un calcio da fermo battuto sulla trequarti raccoglie di testa il cross dalla sinistra di Rizzatoe gonfia la rete. I biancorossi non ci stanno e si gettano in aventi a testa bassa. Trombetta su punizione dalla destra non riesce ad essere decisivo e Cappuccini blocca. Ambrosini prova a colpire al volo nel cuore dell’area ma il suo tiro è smorzato da Nobili. Stessa sorte per quello di Zaldua che appena entrato spara dai sedici metri ma deve accontentarsi di un corner. I dorici mettono all’angolo l’avversario ma il gol non arriva. Zagaglia centra il palo di testa ad un passo dalla porta e Ambrosini di testa in tuffo trova ancora pronto il portiere locali Giallo invece nel finale. Doppio per Mansour che va giù in area. Per l’arbitro è simulazione, nonostante il contatto col difensore sia abbastanza evidente del numero dieci Anconetano che esce dal campo per doppia ammonizione. Una decisione molto severa nel momento del forcing finale. Anche se la gara resta aperta fino al triplice fischio. La sconfitta fa scivolare a -7 dalla capolista i dorici che mercoledì alle 18,30 scenderanno in campo a Porto D’Ascoli per la gara di ritorno della semifinale di coppa Italia. All’andata è finita 2-2. Per staccare il pass per la finale l’Anconitana deve vincere o pareggiare segnando almeno tre gol.

ATLETICO GALLO-ANCONITANA 1-0

ATLETICO GALLO COLBORDOLO (4-3-1-2) Cappuccini; Taribello, Mistura, Nobili, Cereti (23’ st Focarini); Tonucci, Persici (44’ st Parcesepe), Rizzato; Ridolfi (37’ st Sensoli); Muratori, Bartolini (9’ st Belkaid). All. Mariotti.
ANCONITANA (4-3-3) Battistini; Pierdomenico, Trombetta, Mercurio, Micucci (37’ st Bordi); Giambuzzi (28’ st Zaldua), Visciano, Magnanelli (28’ st Zagaglia); Cameruccio, Ambrosini, Mansour. All. Marino.
ARBITRO: Tassano di Chiavari.
RETE: 11’ st Muratori.
NOTE: spettatori 500 circa. Espulso Mansour al 92′ per doppia ammonizione. Ammoniti: Muratori, Giambuzzi, Mansour, Micucci, Belkaid, Pierdomenico. Angoli: 6-10. Recupero: pt 1’, st 7’.