Day

Settembre 26, 2019

L’Anconitana va forte anche in coppa e vince 3-1 col Valdichienti

 

L’Anconitana vince 3-1 contro il Valdichienti nella gara di andata dei quarti di coppa Italia. A segno Ambrosini, Zaldua e Giambuzzi che mettono una seria ipoteca sul discorso qualificazione. Anche se il gol di Rapari lascia più di una speranza agli ospiti in un calcio dove attualmente, come insegnano le importanti coppe europee, non si possono fare troppi conti. Ma intanto i dorici si vendicano in parte della finale per il titolo regionale di Promozione e continuano nel percorso di crescita inanellando un’altra vittoria. Non solo. La squadra del Presidente Stefano Marconi supera l’ennesimo test contro un team costruito con ambizione e per dire la sua nel torneo di Eccellenza.
Davanti ad oltre 400 spettatori funziona l’Anconitana di coppa con Mansour ad agire dietro le punte Ambrosini e Zaldua. Segnali positivi anche dal reparto arretrato dove giganteggia Trombetta in coppia con Mercurio, di nuovo in campo dal primo minuto dopo l’infortunio, e Giandomenico e Bordi garantiscono dinamismo e affidabilità. A centrocampo la novità è l’avanzamento di Micucci che fa la sua figura insieme a Bruna e capitan Visciano. E se gli esperimenti di Ciampelli servono a far tirare il fiato ai giocatori maggiormente impiegati fin qui, anche chi entra dalla panchina risulta decisivo. Come Giambuzzi che segna il suo primo gol in una gara ufficiale e ne sfiora un secondo negli scampoli del match. Unico neo la rete subita. Perché àl di là del discorso qualificazione e dell’episodio sfortunato, una palla velenosa non controllata da Battistini e ribadita in porta da Adami, è arrivata in un momento di rilassamento. Fisiologico alla luce del risultato, ma che l’Anconitana non si può permettere. Per l’ambizione della società, per il rispetto del pubblico e per caratteristiche. Perché questa squadra è costruita per vincere e può avere qualche difficoltà nel gestire.
Gli uomini di Ciampelli partono subito forte e impongono il proprio gioco. Il Valdichienti si difende con ordine e resta a galla per un quarto d’ora. Poi arriva il gol di Ambrosini che raccoglie in area il coast to coast di Visciano e in diagonale trafigge Carnevali. Un gran bel gol. I dorici insistono e al 26′ Zaldua viene agganciato in area a Ciucci. Anche per l’arbitro è rigore. Se ne incarica Zaldua che calcia alla destra del portiere e lo spiazza. Nel finale di tempo inizia a piovere e il risultato non cambia. Anche nella ripresa i biancorossi non sono sazi e trovano al 17′ il terzo gol. Con Giambuzzi che di testa corregge in porta il corner calciato dalla sinistra da Mansour. Ma l’Anconitana non infierisce e gli ospiti prendono coraggio. Succede così che al 33′ una palla che sembrava di facile lettura schizza anomala dopo un rimbalzo sul campo bagnato. Battistini non trattiene e Rapari è il più lesto a spedirla in rete. Il gol scuote i locali che non ci stanno. Giambuzzi ci prova senza fortuna e anche la botta da fuori di Micucci ha lo stesso destino. E forse la reazione dei dorici conta anche più di un eventuale quarto gol in vista del ritorno del 16 ottobre a Villa San Filippo.

US ANCONITANA 3

VALDICHIENTI PONTE 1

ANCONITANA (4-3-1-2): Battistini; Pierdomenico (37′ st Marzioni), Mercurio, Trombetta, Bordi (33′ st Borghetti); Micucci, Bruna (13′ st Magnanelli), Visciano, Micucci; Mansour (45′ st Bartoloni); Ambrosini (1′ st Giambuzzi), Zaldua. All. Ciampelli.

VALDICHIENTI PONTE (4-3-3): Carnevali (1′ st Erbaccio); Bruni, Fermani, Enow, Salvatelli (1′ st Passalacqua); Panichelli, Emiliozzi (1′ st Badiali) , Ciucci; Monterubbianesi (30′ st Rapari), Pennacchioni (15′ st Adami), Castellano. All. Berdini.

ARBITRO: Ercoli di Fermo.

RETI: 17′ Ambrosini, 27′ Zaldua (rig), 17′ st Giambuzzi, 33′ st Rapari.

NOTE: spettatori 400 circa; ammoniti Ciucci, Badiali, Trombetta, Bordi; corner 6-1; recupero 1’pt e 3’st.